Lo Sky Quality Meter misura la luminosità del cielo in tempo reale e quindi la quantità di inquinamento luminoso. La luminosità è misurata in magnitudini per arcosecondo quadro e fornisce anche una stima della minima magnitudine visibile ad occhio nudo.
Nell’iconografia in basso è possibile avere un’idea della stima della qualità del cielo in base al valore letto.

NOTA: lo strumento è attivo durante il crepuscolo, quindi durante il giorno non effettua letture.

Lettura del sensore in tempo reale

Ultima lettura effettuata il 2013-04-30 alle 03:15
MPSAS (Magnitudes per Square Arc Second) 16.69
NELM (Naked Eye Limit Magnitude) 2.80
Temperatura sensore 38.60° C

Grafico

Rappresentazione iconografica della qualità del cielo

Scala SQM

Nella scala dell’immagine è riportato il valore MPSAS (Magnitudes per Square Arc Second) e sopra di essa una rappresentazione di quella che potrebbe essere la qualità del cielo percepita da un’osservatore. Ad esempio, se lo strumento legge un valore di 15-16, vorrà dire che ci troviamo sotto un cielo fortemente inquinato, molto luminoso, a causa di luci inquinanti, oppure anche in presenza della Luna piena. Viceversa, se lo strumento dà una lettura di 19-20, significa che ci troviamo in condizioni ottimali, sotto un cielo buio dove sarà possibile osservare stelle anche oltre la quinta magnitudine.
Tipicamente per Napoli città (dove è installato questo strumento), nelle migliori condizioni avremo letture che si attesterano al di sotto di 19.